Sicurezza sul Lavoro: Caso di Studio

Studiare un Caso di Mancata Sicurezza sul lavoro, aiuta i datori di lavoro a capire quanto sia importante salvaguardare la salute e quindi la Sicurezza dei propri dipendenti.
Questa è la storia un Imprenditore, che per ragioni di “speditezza lavorativa” ha provocato un danno fisico al proprio dipendente.

In data 5 Giugno 2009 presso uno dei cantieri edili dell’impresa di cui G.A, era il titolare, l’operaio M.R. aveva utilizzato un macchinario pur essendosi avveduto del sollevamento dell’apposita protezione  mobile della zona di taglio della macchina, la quale però in questo modo funzionava più speditamente grazie all’elusione del dispositivo di interpolo.

Ad un tratto l’operaio, infilava inavvertitamente il dito all’interno del meccanismo, privo di protezione, subendo l’amputazione della falange distale del primo dito della mano destra. Al datore di lavoro G.A è contestato, quindi di aver agito senza adottare le necessarie misure di sicurezza, mettendo a disposizione del lavoratore un macchinario non conforme alle normative di sicurezza.
Nonostante il lavoratore ha agito in maniera disattenta e imprudente, il titolare è stato condannato al pagamento delle spese processuali.

Per Leggere tutti i Dettagli dell’Udienza puoi consultare il Documento.

La Sicurezza sul Lavoro è fondamentale soprattutto per i dipendenti, ma anche  per il datore di lavoro che ha la possibilità di offrire ai suoi operai un ambiente sano e sicuro in cui poter lavorare. La Sicurezza sul Lavoro porta risultati tangibili e misurabili nella tua Azienda, quindi non esitare a contattarci, valuteremo i rischi per la sicurezza e la salute della tua Azienda, incaricandoci del ruolo di Responsabile esterno e assistenza al responsabile interno (Visita la Pagina dedicata ai Servizi). Inoltre eroghiamo Corsi di Formazione del settore, sia in aula che in modalità E-Learning (Visita la pagina Dedicata alla Formazione).

Visita anche la Pagina dedicata ai nostri Clienti, per vedere chi ha scelto la nostra professionalità nel settore.

About the author: ipam

Leave a Reply

Your email address will not be published.Email address is required.